Lanterne

lucciole

Non credevo esistessero ancora le lucciole, Miriam.  Te le ricordi intorno al fiume, quando da ragazzo ne catturai una per te e la deposi sul palmo della tua mano? Cominciasti a urlare, perché le lucciole alla fine sono brutte, non sono che coleotteri che accendono il loro corpo scuro nella danza del corteggiamento. Mai fidarsi

Read More...

SPOSA

chiara_tramonto

di: Giuditta Di Cristinzi   Volevo essere per te la dea, tempio e altare, sacralità https://www.viagrasansordonnancefr.com/viagra-naturel/ di vita Volevo essere volo di colomba e cielo senza nubi Volevo essere un prato immacolato, tappeto verde di amore all’aria pura Volevo essere l’ebbrezza dell’amore di gioventú tutta la vita Volevo essere un porto sicuro con dentro lo

Read More...

Monte de’ Cenci

Beatrice Cenci

  Da questo declivio s’ode il Tevere sussurrare, dolcemente, qui ai piedi del palazzo ove venni al mondo, nel cuore della città sempiterna e nei fasti dei beni di famiglia, ch’io mai conobbi, ma che mossero invidia financo al Pontefice, talché fermo sentenziò la condanna mia. Artisti, poeti e musici ispirai, eppur consolazione mai trovai.

Read More...

Angel in disguise

angel_in_disguise

di: Annalisa Lundberg Alla fermata dell’autobus di quella polverosa strada, c’erano solo due persone. Un uomo corpulento, di mezza età, calvo, il cui volto sembrava sempre sul punto di scappare verso il basso ad incontrare la pancia prominente, evidentemente sua promessa. Ed un giovane efebico, di età indefinibile, dai lunghi capelli pallidi, la pelle del

Read More...

Il silenzio è d’oro

giorgia_sbuelz_

Serpeggia l’idea come inchiostro invisibile, occhieggia dalla cartastraccia con cui avvolgo il pranzo. Urla lo strillone dal bordo della via l’edizione straordinaria del secolo scorso. Chiamata alle armi, stavolta non ci si arruola, soffia il tuo vento e io giro come una banderuola. Senza divisa, l’allarme è scattato, solo il silenzio, tutto il resto è

Read More...

ORA

GS_rose@

di: Tonino Siena   Ora che non fai più parte del mio corpo. Ora che nuovi orizzonti si aprono nella tua vita. Ora che dimenticare è più facile che ricordare. Ora, amore mio, ti amerò di un altro amore.   Biografia: Tonino Siena (1955) si definisce poeta naïf. La sua, infatti, è osservazione che si

Read More...

PATRIA

patria_daedalus

Indaco indice d’azzurro e di viola, d’un cielo marcito che più non perdona… Indaco indica perenne tempesta, mastico la terra e l’aria s’arresta. Impasto del pane con chili di sabbia, bevo acqua salata e sputo rabbia, rabbia che cerchia gli occhi di nero… Indaco confonde i margini del vero. Indaco tappa le bocche indiscrete, calan

Read More...

La quattordicesima notte

cammino_di_santiago1

-cronistoria dell’ultima tappa del Cammino di Santiago-   In una porzione d’Universo chiamata Galassia, nella bolla locale del braccio di Gould, nella cintura di Orione, prende forma il pensiero di un essere vivente chiamato umano, un pensiero sferico come il pianeta che lo ospita; questo pensiero, dunque, si attorciglia a mulinelli di altri pensieri di

Read More...

Volare

daedalus_volare

di: Luigi Fiore   Volare nel buio con ali di luce… un orizzonte al contrario di un mondo impazzito… da qui sembra diverso ma diverso non è…     Luigi Fiore è un cantautore romano, finalista del Premio Mia Martini. Vincitore del Primo Concorso Nazionale di Poesia “La collana del pensiero poetico” indetto da “Edizioni

Read More...

Verso il mare

verso_il_mare_imago

di: Massimiliano Cilli   C’era una volta, tanto tempo fa, in un paese lontano lontano, un bambino di nome Lucio, ma che tutto il paese chiamava Luccio per la sua passione per la pesca. Bisogna sapere che il “luccio” è un pesce di acqua dolce dalle sembianze mostruose, è certamente un abile predatore, ma è un

Read More...